18enne ucciso, parlano 2 minori imputati

18enne ucciso, parlano 2 minori imputati
Hanno scelto di farsi interrogare dal giudice durante udienza
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - CAGLIARI, 29 MAG - Hanno deciso di farsi interrogare davanti al giudice del Tribunale dei Minori di Cagliari, Michela Capone, i due minorenni - un ragazzo e una ragazza che al momento del delitto avevano 17 e 16 anni - accusati di aver partecipato all'omicidio di Manuel Careddu, il 18enne di Macomer (Nuoro) massacrato sulle rive del lago Omodeo l'11 settembre 2018. Ha iniziato a parlare la ragazza: raccontando dell'incontro e dei rapporti con la vittima. Poi toccherà al presunto complice. Nell'aula delle udienze del Tribunale dei Minori, dove si sta celebrando il processo abbreviato, sono presenti anche la mamma di Manuel Careddu e i familiari dei due giovani imputati, difesi da Gianfranco Siuni e Giancarlo Frongia. Quasi certamente, salvo imprevisti, inizierà nella prossima udienza la discussione della procuratrice minorile Anna Cau e della sostituta Grazia Manganiello.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Guerra a Gaza: nella Striscia oltre 30mila morti

Aborto: il Senato francese approva la modifica costituzionale

Iran al voto il 1° marzo, l'affluenza bassa preoccupa il regime: il 77% non vuole votare