ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Giro: un patto automobilisti-ciclisti

Dimensioni di testo Aa Aa

(ANSA) – ROMA, 20 MAG – I ciclisti del Giro d’Italia oggi si
fermano per una giornata di riposo, ma sulle strade si continua
a morire in bici. Ogni settimana si contano 327 incidenti con le
biciclette, per un totale di 5 morti e 346 feriti. Proprio al
Giro d’Italia, ACI lancia la campagna #rispettiamoci, condivisa
con la Federazione Ciclistica Italiana e il Comitato nazionale
per la sicurezza stradale, che porta automobilisti e ciclisti a
condividere 10 regole per la mobilità sicura, equamente divise
tra due e quattro ruote. Migliaia di appassionati nelle prime nove tappe del Giro
hanno sostenuto sui social la campagna dell’Automobile Club
d’Italia con l’hashtag #rispettiamoci, attaccando sugli
specchietti delle proprie auto gli adesivi di ACI per richiamare
l’attenzione sui ciclisti durante la guida. Anche i corridori
sono protagonisti e in tanti hanno pubblicato un selfie con il
cartello #rispettiamoci, a cominciare dalla maglia rosa, Valerio
Conti

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.