Acqua alta da record a Venezia, colpa della "Sigizia"

Acqua alta da record a Venezia, colpa della "Sigizia"
Di Luca Colantoni
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Acqua alta da record a Venezia dove, per la quinta volta dal 1872 nel mese di maggio ha toccato la soglia dei 110 centimetri. Passi per il maltempo, ma forse non tutti sanno che la vera colpa del fenomeno è di una particolare e rara coincidenza che ha innescato un autentico effetto domino.

PUBBLICITÀ

Acqua alta da record a Venezia dove, per la quinta volta dal 1872 nel mese di maggio ha toccato la soglia dei 110 centimetri. 

Passi per il maltempo, ma forse non tutti sanno che la vera colpa del fenomeno è di una particolare e rara coincidenza che ha innescato un autentico effetto domino. Luna, Sole e Terra risultano allineati, la forza di attrazione gravitazionale è raddoppiata e questo innesca quella che in gergo si chiama marea delle sigizie, ovvero il momento in cui l'escursione fra l'alta e la bassa marea è al massimo livello. A questo si è unita la perturbazione che ha interessato soprattutto il nord Italia che a sua volta ha innescato nel medio Adriatico un persistente vento di scirocco.

Insomma pro e contro, suggestivo o fastidioso, il fenomeno fa parte ormai della tradizione. Basta sapersi attrezzare e poi, Venezia è la città dell'amore e quindi un bacio battezzato dall'acqua della laguna, diventa di colpo il top del romanticismo.

Colantoni, Luca
Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Italia Paese più vecchio d'Europa: preoccupati gli economisti

Napoli: voragine stradale al Vomero, aperta un'inchiesta

Roma: temperature alte, prima domenica al mare a febbraio