Gaza, cessate il fuoco con la mediazione egiziana

Gaza, cessate il fuoco con la mediazione egiziana
Dimensioni di testo Aa Aa

Un cessate il fuoco è stato raggiunto tra l'esercito israeliano e le forze di Hamas a Gaza nelle prime ore di lunedì, dopo i violenti bombardamenti andati avanti per tutto il giorno precedente. Secondo fonti palestinesi, la tregua - entrata in vigore alle 4.30 del mattino - sarebbe stata concordata con la mediazione del governo egiziano.

REUTERS/Mohammed Salem
Gaza - Uno dei raid aerei israeliani di domenicaREUTERS/Mohammed Salem

Secondo l'esercito israeliano, i raid aerei che hanno colpito oltre 200 obiettivi su Gaza sarebbero scattati in rappresaglia per il lancio di oltre 700 razzi sulle città meridionali di Israele da parte di Hamas Uno di questi aveva colpito una casa ad Ashkelon, uccidendo un civile israeliano di 58 anni, il primo a morire colpito dall'artiglieria palestinese dal 2014. Un altro è morto poco dopo in un attacco missilistico ad Ashdod.

Nel frattempo, un video diffuso dalla difesa israeliana mostra le immagini dell'attacco aereo contro un autovettura, nel quale è rimasto ucciso quello che i residenti della zona avrebbero identificato come comandante di Hamas. Secondo l'esercito israeliano, l'uomo era responsabile del trasferimento di fondi dall'Iran verso gruppi armati a Gaza. A ipotizzare per primo la possibilità di un cessate il fuoco sarebbe stato il comandante di Hamas Ismail Haniye, che avrebbe rimarcato come il gruppo non fosse intenzionato scatenare un conflitto su vasta scala. Le sirene antimissilistiche hanno continuato però a suonare nelle città israeliane fino a notte fonda.