Cipro, rimosso il capo della polizia

Cipro, rimosso il capo della polizia
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

È la seconda figura di vertice a uscire di scena "per le indagini superficiali sul caso del serial killer" che ha ucciso 7 persone

PUBBLICITÀ

La vicenda del serial killer che a Cipro ha ucciso sette persone continua a far saltare teste eccellenti. Dopo il ministro della Giustizia che si è dimesso ieri, esce di scena il capo della polizia Zacharias Crisisostomu rimosso dal capo dello stato a mezzo lettera pubblicata dai media.

A entrambi si contestano la superficialità e la scarsa efficiacia delle indagini sui casi di sparizione, al momento della loro denuncia; superficialità e scarsa efficacia che avrebbero favorito il presunto serial killer, un capitano dell'esercito, Nikos Metaxas, che ha confessato di avere ucciso cinque donne, tutte collaboratrici domestiche straniere - e due bambine.

L'ufficiale ha ammesso di avere gettato tre delle sue vittime in un lago. Lì domenica è stata recuperata una valigia con un corpo in stato di decomposizione, mentre qualche giorno prima un altro cadavere era stato scoperto in un poligono di tiro militare a circa 15 km di distanza.

A Metaxas si è arrivati analizzando i messaggi che una delle vittime aveva postato su un sito di incontri destinandoli a lui; analisi dalla quale è emerso che la donna uccisa e il militare avevano intrattenuto una relazione durata sei mesi.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Il sospettato per la scomparsa di Maddie McCann a processo in Germania: è accusato di stupro

Strage del Sinnai, Beniamino Zuncheddu assolto dopo 33 anni: "La fine di un incubo"

Strage di Utoya e Oslo: il killer Anders Breivik accusa la Norvegia di violare i suoi diritti umani