EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Berlino, marea umana in piazza contro il caro-affitti

Berlino, marea umana in piazza contro il caro-affitti
Diritti d'autore 
Di Antonio Michele Storto
Pubblicato il
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Canoni triplicati nell'arco di sei mesi, rincari senza pari nel mondo: i berlinesi sono esausti e chiedono risposte

PUBBLICITÀ

Il caro-affitti sta diventando un problema sempre più serio a Berlino, dove migliaia di persone sono scese in strada per protestare contro gli aumenti e chiedere alloggi a prezzi accessibili. Una marea umana che da Alexanderplatz si è poi possa verso la zona di Treptow, dov'è in corso una fiera immobiliare.

REUTERS/Fabrizio Bensch

"L'anno scorso - racconta Thomas McGrath, attivista del 'Movimento per l'espropriazione delle case' - Berlino ha visto il più alto aumento dei prezzi degli immobili in tutto il mondo, circa il del 20%. Stiamo assistendo ad una crescente finanziarizzazione degli immobili in tutta città. Ciò significa che le grandi società internazionali stanno entrando in città e, con il supporto di grandi società patrimoniali, stanno comprando lotti e lotti di appartamenti"

"Mi sono trasferito nel 2018 - ricorda Jonni Wiertz, un altro manifestante - il mio nome è rimasto sul campanello di casa per soli sei mesi. Poi l'edificio è stato ristrutturato e ora l'affitto è di 630 euro mensili, circa tre volte il canone originario".

Centinaia di persone sono scese in piazza anche a Monaco, Colonia, Francoforte, Menheim e Friburgo. Parallelamente alla manifestazione è partita una raccolta firma per una legge di iniziativa popolare che che chiede l'esproprio delle società immobiliare con più di 3mila appartamenti. 

REUTERS/Fabrizio Bensch
Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Berlino: affitti alle stelle

Troppi turisti, su gli affitti: il dramma degli sfrattati di Porto

Germania e Regno Unito firmano un accordo per rafforzare la cooperazione nella Difesa