Ucoii, chiediamo luoghi più dignitosi

Ucoii, chiediamo luoghi più dignitosi
All'assemblea di Bologna anche Adam, uno degli eroi di Milano
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - BOLOGNA, 31 MAR - "C'è un problema reale sui luoghi di culto, che non riguarda solo le comunità islamiche. Su questo vorremmo intraprendere un percorso per una legge sulla libertà religiosa che vada a regolamentarne l'apertura. Chiediamo, non pretendiamo, che le comunità islamiche siano messe in condizione di aprire luoghi di culto dignitosi". E' uno dei punti su cui ha insistito Yassine Lafram, presidente Ucoii, nella sua relazione all'assemblea generale a Bologna. "E' impensabile che nel 2019 in Europa, nella nostra Italia, un musulmano debba andare in uno scantinato e nascondersi per fare una preghiera. Stiamo parlando di diritti costituzionali, non ci stiamo inventando nulla". All'assemblea ha partecipato anche Adam El Hamami, uno dei ragazzini eroi di San Donato Milanese, che ha raccontato il suo viaggio a Roma e l'incontro con Matteo Salvini: "E' stata una giornata molto bella", ha detto, spiegando che non si è parlato di cittadinanza.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

La polizia carica gli studenti a Pisa e Firenze: 5mila in piazza contro la violenza degli agenti

Anniversario della guerra in Ucraina, von der Leyen vola a Kiev. Presente anche Meloni per il G7

Ungheria, fiducia ritrovata nella Svezia: incontro a Budapest tra Orbán e Kristersson