ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Pamela,Oseghale parlerà in aula 3 aprile

Dimensioni di testo Aa Aa

(ANSA) - MACERATA, 27 MAR - Renderà dichiarazioni spontanee in aula davanti alla Corte d'Assise di Macerata, il 3 aprile prossimo, Innocent Oseghale, 30enne pusher nigeriano, accusato di aver stuprato e ucciso la 18enne romana Pamela Mastropietro a Macerata il 30 gennaio 2018 e di averne smembrato il corpo abbandonato in due trolley sul ciglio di una strada in campagna. Davanti alla Corte presieduta da Roberto Evangelisti, intanto è proseguita l'audizione di testimoni e consulenti. Tra le persone sentite i tre connazionali di Oseghale, indagati in un primo momento per concorso nel delitto e per i quali la Procura maceratese ha poi chiesto l'archiviazione: molti i "non ricordo" dietro ai quali si sono trincerati. Lucky Awelima ha ammesso che Oseghale gli propose di fare sesso con Pamela che era con lui e che in quel momento stava dormendo. Desmond Lucky ha negato di essere stato nella mansarda di via Spalato 124 quella sera e di aver ceduto droga alla ragazza. Sentita la consulente di parte civile, la criminologa Roberta Bruzzone.

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.