ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Mafie: Latina, processo a clan Di Silvio

Mafie: Latina, processo a clan Di Silvio
A Latina. Cioffredi, prima volta contestata associazione mafiosa
Dimensioni di testo Aa Aa

(ANSA) - ROMA, 26 MAR - La Regione Lazio si è costituita parte civile al processo contro il clan Di Silvio, cominciato stamattina presso il Tribunale di Latina. "E' la prima volta - dichiara il Presidente dell'Osservatorio per la Sicurezza e la Legalità della Regione Lazio, Gianpiero Cioffredi - che a questo clan autoctono viene contestato il reato di associazione a delinquere di stampo mafioso. La costituzione di parte civile della Regione ha il valore di dimostrare concretamente di essere dalla parte dello Stato, dei cittadini e delle vittime delle mafie. Il clan Di Silvio, spiega una nota della regione, assieme al clan Ciarelli ha rappresentato per anni una seria minaccia per la vita sociale, economica e politica del capoluogo pontino diventando nel tempo, attraverso l'uso cruento della forza e dell'intimidazione il gruppo criminale egemone a Latina". Le indagini della squadra mobile della Questura di Latina, in particolare l'Operazione Alba Pontina, hanno consentito di ricostruire la natura criminale del sodalizio dei Di Silvio.

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.