ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Fadil: pm, autopsia indagini 360 gradi

Dimensioni di testo Aa Aa

(ANSA) – MILANO, 25 MAR – L’autopsia sul corpo di Imane
Fadil, deceduta in circostanze misteriose lo scorso 1 marzo,
indagherà a 360 gradi e quindi su ogni possibile causa della
morte della modella. E’ quanto è stato riferito in Procura a
Milano dove è stata aperta un’inchiesta per omicidio volontario.
Gli esami autoptici cominceranno forse domani, in quanto si è
ancora in attesa dell’esito degli ultimi test effettuati dai
laboratori dell’Enea di Roma sull’assenza di tracce di
radioattività nel corpo della 34enne. Per i risultati
dell’autopsia, si prevede, bisognerà aspettare almeno un mese in
quanto il quesito ha molte specifiche poiché prenderà in
considerazione ogni aspetto, dall’avvelenamento per
intossicazione da metalli o altro alla morte naturale per
malattia rara fino a quello genetico. La famiglia di Imane Fadil “non ha tesi precostituite, vuole
sapere la verità e si affida al lavoro della magistratura, ai pm
che stanno facendo un lavoro ottimo”, ha detto il nuovo legale
della famiglia, l’avvocato Mirko Mazzali.

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.