ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Donadoni, Quagliarella merita l'azzurro

Dimensioni di testo Aa Aa

(ANSA) – ROMA, 18 MAR – “Sono strafelice per Quagliarella, ma
quando uno si sa mantenere fisicamente ed ha qualità tecniche e
morali come le sue è giusto così. E’ un bene prezioso per il
calcio. Non c‘è anagrafe che tenga, non potremo fare affidamento
su di lui in eterno, ma Quagliarella contribuirà alla crescita
dei colleghi più giovani”. Parola di Roberto Donadoni, che da Ct
lanciò in nazionale l’attaccante oggi alla Sampdoria, richiamato
da Roberto Mancini in azzurro ed in vetta alla classifica dei
marcatori di serie A con 21 reti, a dispetto dei 36 anni. Per rilanciare il calcio italiano Mancini sta spingendo sui
giovani, vedi la convocazione di Zaniolo ancor prima
dell’esordio in A: “La rifondazione della Nazionale deve partire
da qualcosa di diverso – è il parere di Donadoni – Non si
possono cambiare le cose se nulla cambia. Diamo il tempo a
Mancini di lavorare, senza stare a giudicare ogni singola
prestazione, isolata dal contesto”.

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.