Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.
ULTIM'ORA

Brexit: i cittadini europei lasciano la Gran Bretagna

Brexit: i cittadini europei lasciano la Gran Bretagna
Euronews logo
Dimensioni di testo Aa Aa

La Brexit preoccupa i cittadini europei che vivono in Gran Bretagna. I numeri parlano chiaro. Le ultime statistische dicono infatti che, nel 2018, circa 53mila persone originarie di paesi dell'Unione hanno fatto i bagagli e sono tornati a casa. Allo stesso tempo il numero di migranti europei nel Regno Unito è ai livelli minimi da 10 anni a questa parte.

Abbiamo incontrato Eshan Karegar proprietario di un'officina a Fulham nella zona occidentale di Londra.

"Non è come 4 o 5 anni fa" ci ha detto "adesso non ci sono abbastanza clienti stranieri. Se andrà avanti così non riuscirò a gudagnare soldi a sufficienza per pagare l'affitto e, dopo 33 anni, dovrò vendere tutto e andarmene".

Elio Alonso è invece un migrante portoghese che gestisce una piccola impresa di pulizie in una cittadina dell'Inghilterra centrale.

Ci ha raccontato che se fosse in Europa in questo momento non si trasferirebbe mai in Gran Bretagna a causa di "tutto quello che sta succedendo e per l'incertezza su quello che succederà".

Molti suoi dipendenti, originari dell'est Europa, se ne sono già andati

"Ho notato che molte persone hanno lasciato il Regno Unito e sono tornate a casa in cerca di certezze" ha detto Elio "questo è uno dei cambiamenti maggiori che ci sono stati. È soprattutto l'insicurezza che ti fa vedere le cose in modo diverso".

La Gran Bretagna, dunque, sembra non attrarre più i cittadini europei. Le statistiche, però, mostrano anche che l'immigrazione da nazioni extra europee è invece ai massimi dal 2004.