Zuppi: 'serve lavoro, non elemosine'

Zuppi: 'serve lavoro, non elemosine'
Religioso apre convegno Ucid, 'c'è bisogno di soluzioni stabili'
Diritti d'autore 
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - BOLOGNA, 26 GEN - "Quello che serve è lavoro, risposte stabili, dignità, professionalità, regole chiare, bene comune. Non elemosine e opportunismi di breve durata". A dirlo l'Arcivescovo di Bologna, Matteo Zuppi, aprendo il Convegno nazionale 'Credito allo sviluppo' dell'Ucid, (l'Unione Cristiana Imprenditori Dirigenti) a Bologna. Nel suo intervento, Zuppi, ha sottolineato le difficoltà del Paese. "C'è tanto bisogno di soluzioni stabili e capaci di aiutare a guardare al futuro per rispondere alle necessità delle persone e delle famiglie", ha spiegato, sottolineando soprattutto la difficile situazione dei giovani: "Se l'ascensore sociale non funziona, non si ha speranza: ne abbiamo così poca che l'unica via è realizzare i desideri emigrando". Come dimostra "la notizia che negli ultimi 5 anni, 244mila italiani hanno lasciato il nostro Paese, dei quali più della metà laureati".

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Guerra in Ucraina: Kiev, colpita una nave russa della flotta del Mar Nero in Crimea, Mosca nega

Ungheria: al via la campagna elettorale in vista delle europee e comunali del 9 giugno

Kosovo: referendum per rimuovere 4 sindaci di etnia albanese