Tifoso ucciso: la figlia, sei mio eroe

Tifoso ucciso: la figlia, sei mio eroe
Striscione amici, 'Dede ciao, nostro Capitano per sempre'
Diritti d'autore 
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - MORAZZONE (VARESE), 25 GEN - Lacrime, nessun coro e tanti appassionati di calcio ai funerali di Daniele Belardinelli, il tifoso di 39 anni rimasto ucciso durante gli scontri prima della partita Inter-Napoli, il 26 dicembre scorso, fuori da San Siro a Milano, celebrati oggi pomeriggio nella chiesa di Sant'Ambrogio a Morazzone (Varese). La stampa, per volere dei familiari della vittima, non ha potuto accedere alla funzione ma dall'esterno la voce della figlia è arrivata forte: "Sarai sempre il mio eroe, mi mancherai". Finita la funzione, i partecipanti hanno seguito il corteo funebre diretto al cimitero, a una manciata di metri di distanza dall'alto campanile della chiesa, dove è stato steso un grande striscione con la scritta "Dede, ciao, nostro Capitano per sempre". Le stesse parole, intonate in coro, le hanno pronunciate nel cimitero di Morazzone (Varese) i suoi amici della curva del Varese calcio.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Il Parlamento europeo approva il divieto sui prodotti realizzati con lavoro forzato

Parigi: la polizia sgombera decine di migranti davanti all'Università Sorbona

Regno Unito, legge sui migranti: i richiedenti asilo saranno deportati in Ruanda