ULTIM'ORA

Russia, Putin a Euronews: "Nel Mare d'Azov una deliberata provocazione"

Russia, Putin a Euronews: "Nel Mare d'Azov una deliberata provocazione"
Dimensioni di testo Aa Aa

Nella conferenza stampa di fine anno, una delle domande che Putin ha affrontato è stata posta dalla corrispondente di Euronews, che gli ha chiesto di approfondire l'incidente nel Mare d'Azov.

Galina Polonskaya, Euronews:

"Le Nazioni Unite hanno adottato una risoluzione in merito alla militarizzazione della Russia nel Mar d'Azov, in Crimea e in una parte del Mar Nero: dopo quello che è accaduto alle navi ucraine nello stretto di Kerch, è stato riferito che la Russia sta predisponendo attrezzature militari in Crimea.

Perché la Russia vuole avere un armamento militare in Crimea? E la Russia è pronta a dichiarare l'intera area navale come suo territorio?".

Vladimir Putin, Presidente russo:

"Si è trattato di una deliberata provocazione nell'ambito della campagna elettorale di Poroshenko: come abbiamo già dimostrato attraverso i media, abbiamo ordinato di visionare i diari di bordo, da cui si evinceva che dovevano 'passare in segreto'.

Cosa significa tra le righe? Senza il coinvolgimento dei piloti, senza che nessuno sapesse cosa sarebbe successo, le persone che comandano a Kiev parlano del fatto che sono pronti a far saltare in aria il ponte: non possiamo permettere che ciò accada.

Per quanto riguarda il Mare di Azov, abbiamo un trattato del 2003, in base al quale l'area costiera di 5 km, non secondo gli standard internazionali ma 5 km dalla costa, fa parte delle acque territoriali di uno Stato, indipendentemente che si tratti della Russia o dell'Ucraina, e il resto del mare è comune a entrambi i Paesi.

E quando i nostri pescatori furono fermati, erano effettivamente in acque neutrali, non stavano entrando in acque territoriali, e sono ancora detenuti, incluso il capitano: ed Euronews non ne parla, come se fosse una prassi comune.

Lo stesso è accaduto nel caso di altri marinai, compreso l'equipaggio di una nave da carico: l'intero equipaggio è detenuto da qualche parte e nessuno ne parla.

Siamo pronti ad attenerci ai nostri accordi e non stiamo adottando alcuna misura unilaterale".

Breaking News: Vladimir Putin praised President Donald J. Trump's plan to withdraw U.S. troops from Syria, calling it "the right decision."

Publiée par The New York Times sur Jeudi 20 décembre 2018
Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.