Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.

ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

"Route du Rhum" in volata: Joyon batte Gabart per 7 minuti

"Route du Rhum" in volata: Joyon batte Gabart per 7 minuti
Dimensioni di testo Aa Aa

Una vittoria a sorpresa

POINT-A-PITRE (GUADALUPE)

Un arrivo in volata per l'11esima edizione della "Route du Rhum".

Dopo 7 giorni, 14 ore e 21 minuti, lo skipper francese Francis Joyon ha battuto di appena 7 minuti il connazionale Francois Gabart: un duello all'ultima onda in questa leggendaria attraversata transatlantica in solitaria che si svolge ogni 4 anni.

Dopo una settimana di navigazione dalla partenza di Saint Malo in Bretagna, Francis Joyon (sul suo trimarano Idec Sport) è arrivato al traguardo di Point-a-Pitre, a Guadalupe, alle 4:22 del mattino di questo lunedi.
Per Joyon, 62 anni, è il trionfo dell'esperienza sull'esuberanza del 35enne Gabart (alla guida del trimarano Macif).

Per un'ora e 9 minuti di vantaggio, Joyon - alla prima vittoria nella "Route du Rhum" - batte anche il record della traversata, stabilito nel 2014 da Loick Peyron.

Pura follia!

Mai, in 11 edizioni (dalla prima nel 1978), una vittoria si è giocata in un finale così testa-a-testa

Settima partecipazione per Joyon: e finalmente, la vittoria!

"E' davvero stata una gara incredibile. La sfida tattica con François Gabart è stata davvero emozionante", ha detto Joyon dopo l'annaffiatura da champagna che spetta al vincitore.

Gabart, che è stato al comando per quasi tutti i sette giorni di questa traversata atlantica , è arrivato secondo con solo 7 minuti e 8 secondi dietro Joyon, al timone di una barca gravemente danneggiata dalle tempeste che si sono scatenate durante la traversata.

Problemi che lo hanno portato ad un decisivo rallentamento nelle ultime miglia.

Ma chi avrebbe mai pensato che Joyon, al timone di una barca di 12 anni, potesse far saltare i favori del pronostico ai velisti di nuova generazione, alla guida di super barche nuove da 32 metri letteralmente in grado di "volare"?

Ma in Oceano anche l'impossibile - e l'imponderabile - diventa possibile.

Ora, l'appuntamento per un nuovo record sarà per la Route du Rhum 2022.