Video: ragazzo ipovedente col suo cane guida cacciato da un supermercato | #TheCube

Video: ragazzo ipovedente col suo cane guida cacciato da un supermercato | #TheCube
Di Emmanuelle Saliba
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

E' successo a Marsiglia: il direttore del supermercato ha giustificato la sua decisione parlando di 'motivi igenici'. Il ragazzo ha postato il video di quanto accaduto su Facebook: "L'ho fatto combattere le discriminazioni"

PUBBLICITÀ

Sta facendo clamore sui social media il video di un ragazzo francese ipovedente, cacciato da un supermercato per motivi igenici perché accompagnato dal suo cane guida.

"Signore, ho degli standard igienici da rispettare, non posso accettare animali nel negozio". Questo è ciò che un impiegato di un supermercato ha detto ad Arthur Aumoite, un ipovedente, quando è entrato in un negozio Monoprix di Marsiglia con il suo cane guida Loya.

Aumoite ha postato sulla sua pagina Facebook un video dell'accaduto, accompagnato da un post in cui racconta di essere stato "buttato fuori violentemente dal direttore del supermercato e da una guardia di sicurezza".

Nel video il venticinquenne Aumoite rifiuta di lasciare il supermercato e tenta di ragionare con il dipendente citando la legge francese, che permette la presenza di cani guida in luoghi pubblici.

L'articolo 88 di una legge francese del 1987 consente ai cani guida di essere presenti in luoghi pubblici.

Il video è stato girato da una terza persona che sembrava essere con Aumoite, e al momento in cui scriviamo è stato visto più di 800.000 volte.

Nel suo post su Facebook Aumoite spiega di aver condiviso il video dell'incidente per combattere la discriminazione. "Loya mi dà così tanta gioia e autonomia, non la cambierei mai con un bastone. Facciamo in modo, tutti insieme, che questi comportamenti cambino".

Monoprix ha rilasciato le scuse martedì su Twitter e Facebook, condannando fermamente l'incidente. "Siamo rimasti ancora più scioccati perché Monoprix è impegnata da diversi anni nella lotta contro ogni tipo di discriminazione".

La catena francese della grande distribuzione ha spiegato su Twitter che il direttore del negozio si è scusato con il ragazzo. "Se, per motivi sanitari, gli animali non sono accettati nei nostri negozi, i cani guida dei non vedenti sono ovviamente un'eccezione".

ANMCGA, l'associazione dei cani guida e dei loro proprietari, ha detto a Euronews che Aumoite è membro del gruppo e li ha contattati prima che il video fosse pubblicato. "I cani guida sono un aiuto prezioso per gli ipovedenti. Se esistono certe norme per gli aninali, non vanno comunque applicate in questi casi".

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Europee, i conservatori francesi fanno campagna elettorale sull'immigrazione al confine italiano

Francia e Regno Unito festeggiano 120 anni di cooperazione: simbolici cambi della guardia congiunti

La polizia sgombera decine di migranti senzatetto da Parigi, ong: "Pulizia sociale per le Olimpiadi"