ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Ryanair: tra i lavoratori portoghesi in sciopero

Lettura in corso:

Ryanair: tra i lavoratori portoghesi in sciopero

Ryanair: tra i lavoratori portoghesi in sciopero
Dimensioni di testo Aa Aa

I lavoratori di Ryanair in Portogallo accusano la compagnia irlandese di violare le leggi europee e la costituzione portoghese in materia di diritti dei lavoratori.

Per questo hanno aderito alle 24 ore di sciopero a livello internazionale indette dai sindacati del settore trasporti piu' rappresentativi a livello Europeo. All'aeroporto di Porto oggi sono stati cancellati almeno 12 voli.

Tiago Mota, Unione nazionale dell'aviazione civile del personale volante, spiega: "Abbiamo indetto un altro sciopero per le stesse ragioni di sempre: assicurare salari minimi a tutti i membri dell'equipaggio di cabina, il diritto alla paternità e alla maternità e un'assicurazione contro gli infortuni sul lavoro, i requisiti minimi secondo la legge"

Questi dipendenti non vogliono mostrarsi in volto, ma ci raccontano le condizioni di lavoro a cui sono costretti: "Ryanair sostiene che siamo lavoratori irlandesi - racconta uno di loro - il che non ha alcun senso, e lo fa solo per non pagare tutti i suoi lavoratori come sono pagati gli altri in Europa". "Ho avuto un incidente lavorando a bordo e sono dovuto andare all'ospedale - racconta un altro - L'unica cosa che Ryanair ha fatto è stato chiamarmi per chiedermi se stavo bene e per dirmi che avrebbero pagato le spese. Succede spesso, nessuno sa nulla dell'assicurazione sul lavoro che dovremmo avere ".

"Quando chiamiamo l'azienda per dire che siamo malati, se possiamo fisicamente, dobbiamo venire in ufficio all'aeroporto, compilare un modulo, per giustificare la malattia, ma l'influenza non è una giustificazione valida".

In una lettera indirizzata ai lavoratori che hanno partecipato all'ultimo sciopero contro la comapgnia, a luglio, Ryanair ha esplicitamente minacciato ritorsioni su promozioni e richieste di trasferimento. Accuse infondate secondo l'azienda che in una seconda lettera ai lavoratori ha poi negato di avere comportamenti antisindacali.

FIlipa Soarez, Euronews: "Euronews ha chiesto un'intervista a un rappresentante della Ryanair in Portogallo, ma la società ha dichiarato di non avere nessuno disponibile. euronews ha chiesto un'intervista a un rappresentante di Ryanair, ma la compagnia ha risposto di non avere personale disponibile".