Falso autografo Infinito: 2 assoluzioni

Falso autografo Infinito: 2 assoluzioni
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - MACERATA, 27 SET - Assolti "perché il fatto non costituisce reato" Luciano Innocenzi e Luca Pernici, accusati di avere detenuto un falso manoscritto autografo dell'Infinito di Leopardi al fine di commercializzarlo. E' la sentenza emessa dal Tribunale di Macerata: per Innocenzi proprietario del manoscritto, difeso dall'avv. Marco Cercaci, e per Pernici direttore degli istituti culturali di Cingoli, difeso dall'avv. Giancarlo Nascimbeni, non sussiste dolo e i due avrebbero agito in perfetta buona fede, convinti di avere trovato il terzo autografo dell'Infinito, dopo quelli di Napoli e di Visso. Pernici aveva segnalato la scoperta del 'manoscritto leopardiano' tra le carte di una collezione privata. Ma dubbi sull'autenticità erano sorti quasi subito: messo in vendita nel luglio 2014 per 150 mila euro da una casa d'aste di Roma, il manoscritto era stato ritirato e poi sequestrato dai carabinieri del Ntoc. Per un perito era una stampa degli degli anni'60-'70.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Guerra in Ucraina: la Russia consolida le posizioni intorno ad Avdiivka

Spagna: indagato per terrorismo l'indipendentista Carles Puigdemont

Le notizie del giorno | 29 febbraio - Serale