EventsEventiPodcasts
Loader
Find Us
PUBBLICITÀ

Migranti: ex prefetto, 'fatte schifezze'

Migranti: ex prefetto, 'fatte schifezze'
Intercettato dialogo con suo vice. Salvini, colpa del Pd
Diritti d'autore 
Di ANSA
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - PADOVA, 31 AGO - "E' vero che ne abbiamo fatte di porcherie, però quando le potevamo fare": a parlare il 14 aprile dello scorso anno sarebbe stato l'ex prefetto di Padova, Patrizia Impresa, in un dialogo con l'allora vice prefetto vicario di Padova, Pasquale Aversa, delegato ad occuparsi dell'accoglienza dei migranti. L'ex prefetto non è indagata. La conversazione, diffusa oggi da un quotidiano, sarebbe stata intercettata dai carabinieri e sarebbe uno dei dialoghi finiti del rapporto conclusivo dei militari, parte integrante dell'inchiesta sulla gestione dell'accoglienza in Veneto. Duro il commento sulla vicenda del ministro degli interni, Matteo Salvini. "Il governo di centrosinistra negava l'emergenza sbarchi - ha detto - ma poi scaricava il problema sui prefetti e li costringeva a spostare i clandestini da un Comune all'altro, come nel gioco delle tre carte, per non irritare sindaci del Pd, ministri in visita o presidenti Anci del Pd. È il quadro vergognoso che emerge dall'inchiesta di Padova".

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Kenya: almeno 5 manifestanti morti nelle proteste contro approvazione legge finanziaria

Le notizie del giorno | 25 giugno - Serale

Ucraina: mandati di arresto della Cpi per i generali russi Shoigu e Gerasimov per crimini di guerra