EventsEventi
Loader

Find Us

FlipboardLinkedin
Apple storeGoogle Play store
PUBBLICITÀ

Joachim Löw: "La Germania non è razzista"

Joachim Löw: "La Germania non è razzista"
Diritti d'autore 
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Il ct tedesco parla per la prima volta dell'affaire Özil, che ha lasciato la nazionale, dopo lo scandalo della foto con Erdogan

PUBBLICITÀ

"La nazionale tedesca non è razzista". Questo il messaggio lanciato dal ct Joachim Löw, che per la prima volta, parla pubblicamente del "caso Özil". Il centrocampista di origini turche, dopo il polverone sollevato in Germania a causa della foto scattata insieme al Presidente Recep Tayyip Erdogan, ha deciso di lasciare la Mannschaft, tacciandola tra l'altro di razzismo.

"Di solito in passato, quando i giocatori volevano ritirarsi o avevano un problema, se ne parlava", spiega Löw in conferenza stampa, a Monaco di Baviera. "Mesut ha deciso di fare diversamente e di non chiamarmi fino ad oggi. Io ho provato più volte in passato a contattarlo, per telefono o con degli sms, ma non sono mai riuscito a parlargli".

"Questa cosa fa male a noi tutti e anche a lui", ha aggiunto il tecnico che, insieme alla sua nazionale, si sta preparando in vista della sfida contro la Francia del prossimo 6 settembre, valida come primo match della Nations League.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Macron a Berlino: dopo 24 anni un presidente francese in visita di Stato in Germania

Germania: il parlamento affronta la crescente violenza contro i politici

Germania, migranti: reazioni divise al nuovo bancomat per i richiedenti asilo