EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Roghi in Grecia, Tsipras: non cerchiamo capri espiatori, ma le cause

Roghi in Grecia, Tsipras: non cerchiamo capri espiatori, ma le cause
Diritti d'autore 
Di Cecilia Cacciotto
Pubblicato il
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Mentre il bilancio delle vittime degli incendi si appesantisce, il premier greco annuncia di finanziare il servizio che gestisce le catastrofi naturali con 500 milioni di euro

PUBBLICITÀ

 

Il governo greco promette 500 milioni di euro per riorganizzare il servizio che sovraintende alla gestione delle catastrofi naturali, mentre sale a 93 il bilancio delle vittime dei roghi di due settimane fa, dopo la morte di un'aziana di 78 anni.

Intanto la Protezione civile ha pubblicato la lista con i nomi delle vittime; in ospedale restano 34 persone di cui 6 versano in uno stato critico.

Niente può essere dimenticato, niente nascosto, ha dichiarato il premeir Alexis Tsipras che ha chiesto a uno scienziato, specializzato in boschi, un'inchiesta che porti alla luce le cause dei roghi. Tsipras ha detto ancora:  "L'importante oggi è non trovare capri espiatori. Dobbiamo cercare in modo obiettivo le cause della tragedia. Dobbiamo prendere tutte le misure necessarie per evitare che un simile disastro si verifichi di nuovo. Questa è la cosa importante. Non chiedere elezioni anticipate sulle ceneri".

Il governo Tsipras è stato fortemente criticato per la gestione dell'emergenza; il ministro dell'Interno si è dimesso e i comandanti di Vigili del fuoco e polizia sono stati rimossi.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Incendi Grecia, consegnati primi aiuti finanziari

Grecia: il governo stanzia sussidi di emergenza per le vittime degli incendi

Grecia, la Corte di Atene rivede assoluzioni per l'incendio di Mati: nuovo processo per 20 imputati