ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Autorità mettono in guardia contro il Kiki challenge dopo serie di incidenti

Lettura in corso:

Autorità mettono in guardia contro il Kiki challenge dopo serie di incidenti

Autorità mettono in guardia contro il Kiki challenge dopo serie di incidenti
@ Copyright :
Nappy/Pexels
Dimensioni di testo Aa Aa

La polizia di tutto il mondo sta allertando i cittadini circa l'estrema pericolosità della cosiddetta "Kiki challenge", ultima mania nata sui social network che sta prendendo sempre più piede e che consiste nel filmarsi mentre si salta fuori dalle auto per ballare in mezzo alla strada, dando vita a siparietti che, per quanto divertenti, stanno provocando incidenti anche molto gravi.

La sfida è partita online a fine giugno, dopo che il comico e youtuber Shiggy si è filmato ballando per strada sulle note di "In my feelings" dell'artista hip hop canadese Drake.

Da allora, molti, tra cui celebrità come Will Smith e Ciara, hanno preso parte caricando video di se stessi ballare. Ma alcuni dei video mostrano persone che si mettono a rischio saltando fuori di auto in movimento per completare la sfida.

In uno dei video più celebri, un uomo è stato filmato mentre veniva travolto da un auto.

Mentre in un altro, una donna si è vista scippare la borsa in diretta web

Barbara Kopylova, una utente twitter, racconta di essere quasi morta quando è inciampata, rovinando al suolo dall'auto in corsa, mentre cercava di partecipare alla sfida.

"Desistete... o affrontate le conseguenze".

I dipartimenti di polizia di tutto il mondo stanno invitando i cittadini a smettere di partecipare a questa bizzarra sfida, mettendoli in guardia sul rischio di lesioni a se stessi e agli altri, ma anche evidenziando che, in questo modo, potrebbero finire per commettere dei crimini.

"Ecco un avvertimento che mai avremmo pensato di dover dare: Non saltare da un veicolo in movimento per metterti a ballare in strada", ha scritto Nicholas Worrell, del National Transportation Safety Board degli Stati Uniti. "È sciocco, mette a rischio altri pedoni e automobilisti, ed è un ottimo modo per subire un'impennata di incidenti, sanzioni legali o peggio.

"Pubblicando un video di questo genere - ha concluso - fornisci le prove non solo delle tue mosse di danza, ma anche delle leggi che stai infrangendo".

A Mumbai, in India, la polizia ha lanciato l'allerta via twitter, postando il video di un uomo che è andato a schiantarsi contro un lampione mentre partecipava alla sfida.

Anche i Mossos d'esquadra catalani, in Spagna, hanno twittato che "la sicurezza stradale non è un gioco", ribadendo i seri pericoli che questa moda comporta.

Lo scorso 23 luglio, ad Abu Dhabi, negli Emirati Arabi Uniti, le autorità giudiziarie hanno imputato tre influencer con l'accusa di procurato pericolo e disturbo della pubblica morale e violazione del codice stradale, per aver preso parte alla sfida.