L'attrice Ashley Judd ambasciatrice Onu in Sud Sudan

L'attrice Ashley Judd parla con una donna del Sud Sudan
L'attrice Ashley Judd parla con una donna del Sud Sudan
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Ha passato una settimana a stretto contatto con le donne vittime di violenze sessuali. Nel Paese lo stupro è diventaot una vera e propria arma

PUBBLICITÀ

Nella sua prima visita nel Sud Sudan, devastato dalla guerra civile, l'attrice Ashley Judd ha dedicato particolare attenzione alle vittime di stupro, che nel Paese è diventato un'arma molto diffusa.

Ha passato una settimana a Bentiu in qualità di ambasciatrice per Il Fondo per le Popolazioni delle Nazioni Unite. L'attrice ha incontrato le donne e le ragazze supportate dal progetto: molte di loro vivono in campi gestiti dall'Onu.

Ashley ha incontrato donne incinte, madri e i loro neonati, adolescenti e apprendiste ostetriche per capire quali siano davvero le sfide che devono affrontare in questo Paese dilaniato dalla guerra civile dal momento della sua indipendenza, nel 2011. Circa un terzo della popolazione è stata sfollata durante il conflitto. Le morti per parto sono di più che in qualsiasi altro Paese. La violenza sessuale è diffusissima.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Sud Sudan: accordo fra governo e opposizione

Mary: "Lavoro per l'Irc perché non voglio che altre soffrano come ho sofferto io"

Sud Sudan: la violenza di genere come arma di guerra