Marocco: durissime condanne contro oppositori governo

Marocco: durissime condanne contro oppositori governo
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Vent'anni di prigione ai leader delle proteste contro l'esecutivo

PUBBLICITÀ

Pene severissime sono state comminate agli attivisti di Hirak, il movimento di protesta che ha agitato il Nord del Marocco tra il 2016 e il 2017. La Corte d’appello di Casablanca ha pronunciato il verdetto nei confronti di 53 imputati. Fra i condannati l'ex leader della protesta Nasser Zefzafi, condannato a 20 anni di carcere. È stato giudicato colpevole di aver «minato la sicurezza dello Stato» e in teoria rischiava la pena di morte. Anche altri tre leader della protesta hanno ricevuto 20 anni di prigione. Altri tre sono stati condannati a 15 anni.

Al pronunciamento della sentenza, i 53 imputati erano assenti perché avevano deciso di boicottare le udienze per denunciare la, secondo loro, parzialità della giustizia.

Il movimento di protesta Hirak è iniziato alla fine del 2016 nella regione del Rif dopo la morte di un venditore di pesce schiacciato in un cassonetto, una scintilla che ha dato il via a proteste sociali.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Dietro le quinte del Trofeo Hassan II, il torneo di golf più famoso del Marocco

Mondiali di calcio 2030, un'opportunità per il turismo in Marocco

Marocco, continua la ricerca di sopravvissuti dopo il terremoto