EventsEventi
Loader

Find Us

FlipboardLinkedin
Apple storeGoogle Play store
PUBBLICITÀ

Russia 2018: le emozioni di Iran-Portogallo, viste con gli occhi delle donne

Russia 2018: le emozioni di Iran-Portogallo, viste con gli occhi delle donne
Diritti d'autore 
Di Cinzia Rizzi
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Le tifose iraniane hanno potuto assistere alle gesta della loro nazionale, per la seconda volta nella storia dagli spalti dello stadio Azadi di Teheran

PUBBLICITÀ

I tifosi iraniani senza un biglietto per la Russia hanno potuto assistere all'avvincente scontro con il Portogallo dallo stadio Azadi di Teheran, dov'è stato allestito un maxi schermo. I tifosi, ma anche le tifose. Da Iran-Spagna giocata mercoledì scorso, infatti, le autorità iraniane hanno permesso per la prima volta alle donne di assistere a una partita di calcio in luoghi pubblici.

"E' stata una partita bellissima. Vedere il Portogallo obbligato a giocare così con noi è stupendo. Ronaldo non sapeva cosa fare contro di noi. E' stato un bell'incontro, davvero, anche se siamo stati eliminati", dichiara una tifosa.

"Sono davvero contentissima di essere entrata in uno stadio per la prima volta", spiega un'altra. "E' un mio diritto, un diritto che mi è stato negato per molti anni. A parte questo, la partita è stata difficile, ma noi ne siamo usciti comunque a testa alta!".

L'Iran è stato eliminato per un soffio, dopo 98 minuti accesissimi, durante i quali la stella Cristiano Ronaldo si è vista parare un rigore e la nazionale guidata da Queiroz ha sfiorato il successo, con Mehdi Taremi. Delle emozioni uniche, vissute sugli spalti per la prima volta anche dalle donne iraniane.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Russia: le sanzioni affondano anche il mondo dello sport

Sfida mondiale USA-Iran: la spuntano gli USA, 1-0. Qualificate anche Inghilterra e Paesi Bassi

Il giorno di Usa-Iran