This content is not available in your region

Migranti: nuova rotta balcanica verso l'Unione Europea

Access to the comments Commenti
Di Euronews
euronews_icons_loading
Migranti: nuova rotta balcanica verso l'Unione Europea

Un numero sempre più crescente di migranti sta percorrendo una nuova rotta balcanica attraverso la Bosnia per raggiungere l'Unione Europea, sollevando i timori di una crisi umanitaria e di sicurezza, in un Paese già di per sé non florido.

Vicino al confine con la Croazia, nella cittadina nord-occidentale di Bihac, i migranti sono sistemati, si fa per dire, in un campus universitario in rovina.

A Velika Kladusa, piccolo centro di 5000 abitanti situato 40 km più a nord, un altro campo improvvisato è stato allestito in un parco.

La Croce Rossa mette in guardia contro i crescenti bisogni di queste persone.

Nichola Jones, Portavoce Europa Croce Rossa, dice:

"Probabilmente il flusso aumenterà nei mesi estivi, quindi la Federazione Internazionale di Croce Rossa e Mezzaluna Rossa sta lavorando per aumentare il sostegno a coloro che ne hanno più bisogno.

In molti casi, le persone soffrono anche di traumi, stanchezza, disidratazione dovuta al viaggio, quindi è molto importante concentrare la nostra attenzione sulla Bosnia, che non è stata tanto considerata negli ultimi due anni".

In questi luoghi, mancano acqua ed elettricità, ma molti giovani e famiglie con bambini ci dormono per diverse notti, prima di tentare di attraversare illegalmente la Croazia.

Sta di fatto che i migranti sono in aumento, sia per il nuovo tentativo di quelli precedentemente bloccati in Grecia, sia per i nuovi arrivi da Siria, Iraq e Afghanistan.