Ghouta, Onu: Punizione civili è inaccettabile

Ghouta, Onu: Punizione civili è inaccettabile
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Le Nazioni Unite forniscono anche un drammatico bilancio: quasi 600 morti dal 18 febbraio

PUBBLICITÀ

"La punizione collettiva di civili" è semplicemente "inaccettabile". Lo scrive in un comunicato Panos Moumtzis, coordinatore umanitario regionale per la crisi siriana dell'Onu.

Nel testo viene fornito un drammatico bilancio: quasi 600 persone sono state uccise e piu' di duemila persone sono rimaste ferite dal 18 febbraio ad oggi. 

Le forze siriane controllano adesso circa il 10% della Ghouta orientale, secondo l’Osservatorio siriano dei diritti umani. L’avanzata del governo e dei suoi alleati sta mettendo in fuga la popolazione,  riporta una stazione televisiva filo opposizione.

Intanto dai social emergono drammatici video in cui si vedono operatori umanitari messi in fuga dai bombardamenti mentre soccorrono dei feriti.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Siria: Goutha, Esercito avanza, civili evacuati

Ghouta: nessun civile evacuato o soccorso

Siria, raid all'ambasciata dell'Iran a Damasco: Khamenei, "Israele sarà punito"