ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Bitcoin: affare o fregatura?

Lettura in corso:

Bitcoin: affare o fregatura?

Bitcoin: affare o fregatura?
Dimensioni di testo Aa Aa

Il Bitcoin è una fregatura o la valuta del futuro? È la domanda che in tanti si pongono dopoché, nel giro di poche ore la criptovaluta è prima precipitata perdendo in poche ore il 40% del proprio valore, per poi recuperare e tornare a superare i 16.000 dollari.

Troppo instabile, tanto da spingere Israele a vietare le transazioni sulla propria piazza finanziaria per proteggere i risparmiatori. Le opinioni sono divise. in Italia Gianluca Comandini, tra i fondatori di Assobit, l’associazione delle imprese italiane che operano con la tecnologia blockchain, è convinto che si tratti di un metodo che prenderà il posto del denaro. Un metodo sicuro e soprattutto facilmente tracciabile per dare un volto alle transazioni finanziarie. Una visione che si scontra con una recente indagine della polizia di stato italiana che ha scoperto un traffico di partite di droga nel web profondo, traffico pagato proprio con bitcoins.

Il bitcoin è frutto di un algoritmo e per ottenerlo, in gergo estrarlo, è necessario usare computer molto potenti spesso messi in rete. Il suo inventore sarebbe un certo Satoshi Sakamoto, anche se si pensa sia un nome fittizio dietro cui si cela un gruppo di persone. In pochi anni ha moltiplicato in modo geometrico il proprio valore. Per i suoi fan a breve potrebbe arrivare a sostituire le banche. Per i detrattori è solo l'ennesima bolla speculativa.