EventsEventi
Loader

Find Us

PUBBLICITÀ

Honduras: l'opposizione di Nasralla in strada contro "la frode"

Honduras: l'opposizione di Nasralla in strada contro "la frode"
Diritti d'autore 
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

I sostenitori dell'ex-presentatore televisivo e candidato della sinistra sfidano lo stato d'emergenza e scendono in strada a Tegucigalpa per chiedere la riconta delle schede. Meno di 50.000 voti separano Nasralla dalla vittoria del Capo di Stato uscente Juan Orlando Hernandez.

PUBBLICITÀ

I sostenitori del candidato honduregno Salvador Nasralla sfidano lo stato d'emergenza e il coprifuoco e scendono per le strade di Tegucigalpa per ribadire la loro richiesta: ricontare le schede elettorali delle presidenziali del 26 novembre. Il Capo di Stato Uscente Juan Orlando Hernandez, protagonista di una svolta autoritaria, è chiaramente accusato di brogli.

"Qui c'è il Presidente eletto, quello che vuole il popolo" dice Nasralla durante la manifestazione. "Il popolo mi ha eletto, il popolo ha deciso. Nessuno può far tacere il popolo". Che cosa risponde alla stampa internazionale chiede un giornalista. "Dicono di non capire perché la commissione elettorale non accetta di ricontare 5.279 voti, il Partito Nazionale non li vuole ricontare perchè già li ha usati per la frode".

Lo scrutinio è stato più volte interrotto dal Tribunale Supremo Elettorale. Allo stato attuale Hernandez s'avvierebbe alla rielezione con il 42,9 % contro il 41,4% di Nasralla. Uno scarto di appena 45.000 voti sui quali l'opposizione continuerà a dare battaglia.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Honduras: manifestazioni, denunce e richiesta di nuove elezioni

Honduras: Hernandez apre al riconteggio dei voti

Honduras: la polizia si schiera al fianco dei dimostranti