Bosnia, Itzebegovic: "Onu riveda assoluzione della Serbia per genocidio"

Bosnia, Itzebegovic: "Onu riveda assoluzione della Serbia per genocidio"
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Ha sollevato le critiche dei dirigenti serbi e serbo-bosniaci l’iniziativa del componente musulmano della presidenza tripartita della Bosnia Erzegovina Bakir Izetbegovic, che ha rilanciato le accuse d

PUBBLICITÀ

Ha sollevato le critiche dei dirigenti serbi e serbo-bosniaci l’iniziativa del componente musulmano della presidenza tripartita della Bosnia Erzegovina Bakir Izetbegovic, che ha rilanciato le accuse di genocidio alla Serbia per la guerra del 1992-1995

Itzebegovic ha chieso formalmente alle Nazioni Unite di rivedere la sentenza della Corte dell’Aja che nel 2007 assolse la Serbia dall’accusa di genocidio in Bosnia.

“Il fatto che a vent’anni dai fatti si debba ancora accertare la verità, rivela il coinvolgimento e la responsabilità del regime di Slobodan Milosevic”.

Posizione opposta quella del presidente di turno, il serbo bosniaco Mladen Ivanic.

“Durante il mio mandato ho fatto del mio meglio per dimostrare uno sguardo verso il futuro, lasciandoci alle spalle le cose su cui non abbiamo una intesa”.

Il presidente serbo Nikolic ha fatto osservare come non ci possa essere una responsabilità collettiva di un intero popolo ma colpe individuali di singoli. E la Serbia, ha aggiunto, tratta allo stesso modo tutti i criminali e tutte le vittime di crimini, indipendentemente dalla loro etnia. Tutti quelli che hanno commesso crimini vanno perseguiti e condannati, senza guardare a quale paese appartengano.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Bosnia Erzegovina: Prijedor ricorda il massacro del 1992

La Repubblica serba di Bosnia contro la proposta all'Onu di Sarajevo: una giornata per Srebrenica

Bosnia: a Sarajevo la passerella con migliaia di scarpe in ricordo dell'assedio