EventsEventiPodcast
Loader

Find Us

PUBBLICITÀ

Tensione tra Regno Unito e Israele dopo le frasi antisemite di esponenti del Labour

Tensione tra Regno Unito e Israele dopo le frasi antisemite di esponenti del Labour
Diritti d'autore 
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Jeremy Corbyn è al centro della bufera per le dichiarazioni antisemite che hanno portato alla sospensione di alcuni esponenti del suo partito del

PUBBLICITÀ

Jeremy Corbyn è al centro della bufera per le dichiarazioni antisemite che hanno portato alla sospensione di alcuni esponenti del suo partito del Labour.

La prima è stata la deputata Naz Shah che aveva proposto di “trasferire Israele negli Stati Uniti”. Fuori dal partito anche Ken Livingstone, ex sindaco di Londra, che aveva detto “che Hitler quando vinse le elezioni era un sostenitore del sionismo”.

Frasi che hanno indignato il leader del Partito Laburista israeliano Isaac Herzog che ha scritto una lettera a Jeremy Corbyn per invitare una delegazione del suo partito in Israele per visitare il Museo dell’Olocausto. “Le espressioni antisemite dei giorni scorsi non rappresentano il giusto esempio da dare ai giovani britannici, ai quali deve essere insegnato il valore della tolleranza e dell’accettazione di tutte le persone, a prescindere dalla fede”, scrive Herzog.

Nonostante questo, Livingstone non ha nessuna intenzione di ritrattare le sue dichiarazioni, lo ribadisce all’emittente londinese LBC. “Non può semplicemente ritirare quello che ha detto?”, lo incalza il cronista. “Non mi scuserò mai per aver detto la verità”, è la sua replica.

Un atteggiamento che ha scatenato l’ira dei suoi compagni di partito come John Mann che gli dice: “Devi fare un passo indietro e andare a vedere quello che ha fatto Hitler, c‘è un libro intitolato ‘Mein Kampf’ che non avrai mai letto e del quale non avrai mai sentito neanche parlare. Le tue sono solo frasi sbagliate e razziste”.

Livingstone si è difeso dicendo che le sue esternazioni sono condivise dal primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu.

Jeremy Corbyn ha, intanto, promesso che su Livingstone sarà aperta un’inchiesta. Il Labour è nei guai quando mancano giorni dalle elezioni amministrative.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Regno Unito, annuncio a sorpresa di Sunak: elezioni anticipate il 4 luglio

Il tribunale di Londra ha deciso: Assange può appellarsi contro l'estradizione negli Stati Uniti

Londra: Khan eletto per il terzo mandato, nuovo successo per il laburista