Siria: ucciso il leader di Jaysh al Islam, che avrebbe dovuto partecipare ai negoziati

Siria: ucciso il leader di Jaysh al Islam, che avrebbe dovuto partecipare ai negoziati
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Il raid aereo della coalizione russo-siriana che ha ucciso Zahran Alloush e altri rappresentanti dei ribelli alla periferia di Damasco, è un colpo

PUBBLICITÀ

Il raid aereo della coalizione russo-siriana che ha ucciso Zahran Alloush e altri rappresentanti dei ribelli alla periferia di Damasco, è un colpo per i salafiti indipendenti dall’Isil.
Il capo di Jaysh Al Islam è stato preso di mira mentre partecipava a una riunione con altre formazioni ad Al Ghouta, sobborgo della capitale considerato la roccaforte del suo gruppo.

Jaysh Al Islam ha già annunciato che a succedergli sarà uno dei leader militari della formazione, Abu Hammam al Buwaidani.
Il gruppo è una delle principali fazioni che hanno partecipato ai recenti colloqui dell’opposizione siriana a Riyadh e dovrebbe andare ai negoziati col governo di Assad a Ginevra.

Alloush aveva studiato in Arabia Saudita, dove aveva fondato insieme a suo padre il movimento “Brigata dell’Islam”.
Arrestato in Siria, era stato rilasciato dalle autorità di Damasco come gesto di buona volontà all’inizio della rivoluzione siriana.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Attacco aereo israeliano su Damasco: ucciso un comandante iraniano

La Turchia bombarda milizie curde in Siria

Siria, missili nelle aree controllate dall’opposizione nelle province di Idlib e Aleppo