Nucleare, Ungheria smentisce la bocciatura Ue dell'accordo su Paks II

Nucleare, Ungheria smentisce la bocciatura Ue dell'accordo su Paks II
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button

Il governo ungherese smentisce che la Commissione europea abbia bloccato l’accordo che il Paese ha sottoscritto con la Russia per l’estensione della

PUBBLICITÀ

Il governo ungherese smentisce che la Commissione europea abbia bloccato l’accordo che il Paese ha sottoscritto con la Russia per l’estensione della centrale nucleare di Paks.

La notizia era stata diffusa dal Financial Times. Citando tre fonti, il quotidiano britannico ha riportato che lo stop sarebbe stato deciso la settimana scorsa, durante una riunione dei commissari europei a Bruxelles.

L’accordo, siglato dal primo ministro ungherese Viktor Orban e dal presidente russo Vladimir Putin, prevede la costruzione di due nuovi reattori a Paks: un progetto da 12 miliardi e mezzo di euro, finanziato per l’80% con un prestito russo, rimborsabile in trent’anni.

Secondo il Financial Times, il No di Bruxelles sarebbe dovuto a due fattori: il primo è che il governo di Budapest si è impegnato ad acquistare il combustibile nucleare unicamente da Mosca; il secondo è che il progetto è stato assegnato all’azienda pubblica russa Rosatom senza una gara di appalto.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Ungheria: il poster di Navalny sul monumento ai soldati sovietici a Budapest

Nato: l'Ungheria ratifica la richiesta d'adesione della Svezia. Budapest era l'ultimo ostacolo

Ungheria, fiducia ritrovata nella Svezia: incontro a Budapest tra Orbán e Kristersson