ULTIM'ORA

Nigeria: il cerchio si stringe attorno a Boko Haram

Nigeria: il cerchio si stringe attorno a Boko Haram
Euronews logo
Dimensioni di testo Aa Aa

Gli eserciti di Nigeria, Camerun e Ciad hanno rinnovato le operazioni contro gli integralisti islamici di Boko Haram.

Mentre l’Unione Africana prepara una forza multinazionale, gli Stati Uniti hanno annunciato che sosterranno il Camerun per la guerra all’organizzazione.

L’esercito camerunense ha compiuto operazioni aeree su posizioni di Boko Haram in territorio ciadiano.

Spiega un militare: “Fotokol è un obiettivo strategico poiché unisce due regioni, l’Africa occidentale al centro del continente. Questo villaggio è una zona di passaggio obbligato indipendentemente che sia per motivi di commercio o semplice diporto. Per questo Fotokol è fondamentale.”.

Gli islamisti hanno più volte cercato di prendere Fotokol. ma fino ad ora sono stati sempre respinti.

Dal 2009, dopo la morte del fondatore Mohammed Yusuf, il gruppo Boko haram si è radicalizzato, ispirandosi ai taliban afgani e ad Al Qaeda. Nell’agosto del 2014 l’attuale leader Abubakar Shekau ha proclamato il califfato nel nordest della Nigeria,
sull’esempio del gruppo Stato islamico. Gli attacchi hanno causato 13mila morti e un milione di sfollati. Si stima che Boko Haram possa contare su 30mila combattenti.

Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.