Disgelo Usa-Cuba: partono i negoziati all'Avana

Disgelo Usa-Cuba: partono i negoziati all'Avana
Di Euronews Agenzie:  AFP, Reuters
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button

Riunione storica all’Avana. Una delegazione statunitense si è recata nella capitale cubana per una due giorni di negoziati con le autorità

PUBBLICITÀ

Riunione storica all’Avana. Una delegazione statunitense si è recata nella capitale cubana per una due giorni di negoziati con le autorità dell’isola. E’ la prima volta in 35 anni dopo la ripresa delle relazioni diplomatiche annunciata il 17 dicembre da Barack Obama e Raul Castro. La prima giornata è stata dominata dal tema dell’immigrazione. Resta da discutere la riapertura delle ambasciate. Il riavvicinamento tra Washington e L’Avana non poteva mancare nell’annuale discorso sullo stato dell’Unione pronunciato dal Presidente americano davanti al Congresso:

“Quando quello che hai fatto per cinquant’anni non funziona, bisogna fare qualcosa di nuovo. Il nostro cambiamento di rotta nella strategia politica cubana ha il potenziale di mettere fine a un’eredità di sfiducia nei nostri confronti; rimuove una scusa fasulla per le restrizioni a Cuba; si erige a favore dei valori democratici e tende una mano ai cubani in segno d’amicizia. Quest’anno il Congresso dovrebbe cominciare a lavorare sulla fine dell’embargo”.

Un traguardo per il quale Obama dovrà strappare a Cuba nuove intese sui diritti umani e sui prigionieri politici. Fa ben sperare la liberazione di Alan Gross, l’operatore umanitario americano condananto a 15 anni nelle carceri cubane e scarcerato dopo cinque a dicembre i l giorno dello storico annuncio.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Giovani cubani mandati a morire in Ucraina

Lavrov a Cuba: Russia e Stati Uniti non hanno relazioni speciali

Cuba, si rinnova il Parlamento con lo sguardo alla crisi economica