ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Israele uccide alto comandante degli Hezbollah libanesi sul Golan

Access to the comments Commenti
Di Euronews
Israele uccide alto comandante degli Hezbollah libanesi sul Golan
Dimensioni di testo Aa Aa

Torna a salire la tensione fra Israele e gli Hezbollah libanesi. Un’unità dei miliziani sciiti è stata centrata nel Golan siriano da due razzi partiti da elicotteri israeliani da combattimento.

Il bilancio delle vittime è compreso fra 9 e 11 persone. In parte libanesi, in parte iraniani. Fra i morti spicca il nome di Jihad Mughnyeh, 21 anni.

È il figlio di Imad Mughniyeh, storico
comandante militare degli Hezbollah ucciso nel 2008 a Damasco in
un’esplosione attribuita ad Israele nel quadro delle operazioni di assassini mirati.

Jihad Mughnyeh era soprannominato
“Il Principe” e la sua carriera militare era seguita personalmente dal leader dell’organizzazione, Hassan
Nasrallah.

In Israele, dell’episodio si parla poco. La radio militare ha solo confermato che l’aviazione israeliana ha sferrato un attacco e la tv statale ha detto che è stato ‘‘sventato un attentato’‘.