Un vigneto in aeroporto: ecco il progetto per il nuovo aeroporto di Firenze

Una veduta del progetto proposto per il nuovo aeroporto di Firenze, con tanto di vigneto sul tetto
Una veduta del progetto proposto per il nuovo aeroporto di Firenze, con tanto di vigneto sul tetto Diritti d'autore  Rafael Viñoly Architects
Diritti d'autore  Rafael Viñoly Architects
Di Saskia O'Donoghue
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Questo articolo è stato pubblicato originariamente in inglese

L'aeroporto di Firenze sarà rinnovato nel corso del prossimo decennio. E alcuni dei nuovi progetti sono sorprendenti...

PUBBLICITÀ

Sul tetto dell'aeroporto di Firenze potrebbe presto crescere un vigneto di oltre 7 ettari. Lo studio di progettazione statunitense Rafael Viñoly Architects ha presentato i progetti per la ristrutturazione del terminal internazionale dell'aeroporto italiano, e nel nuovo progetto sono compresi anche dei vigneti, in segno di omaggio alla tradizione vinicola italiana e in particolare al "cuore della rinomata regione" Toscana.

Sebbene i dettagli siano ancora da definiri, gli architetti affermano che il futuro terminal avrà una superficie di 50.000 metri quadrati e sarà sormontato da un enorme tetto spiovente che sarà rivestito da lucernari e da circa 38 filari di viti.

Potrebbe trattarsi del primo "vigneto d'aeroporto" d'Europa.

L'aeroporto di Firenze produrrà il proprio vino?

La nuova configurazione permetterà anche di produrre davvero del vino. "Un importante viticoltore della regione coltiverà il vigneto e il vino sarà lavorato e invecchiato in cantine specializzate sotto il tetto del terminal", spiega un portavoce dello studio Rafael Viñoly Architects.

Al di sotto dei vigneti, il progetto del terminal prevede una grande piazza, che secondo gli architetti contribuirà a rendere più fluida la circolazione dei passeggeri.

Il progetto della "piazza" interna dell'aeroporto di Firenze.
Il progetto della "piazza" interna dell'aeroporto di Firenze.Rafael Viñoly Architects

Il progetto prevede anche la trasformazione della pista esistente, per renderla più adatta agli aerei moderni, e il miglioramento dei collegamenti grazie a un nuovo sistema di metropolitana leggera.

Il vino sarà lavorato e invecchiato in cantine specializzate sotto il tetto del terminal.
Studio Rafael Viñoly Architects

Lo studio Rafael Viñoly Architects ha annunciato che collaborerà con i progettisti dell'aeroporto per costruire la struttura in due fasi.

La prima dovrebbe essere completata nel 2026, mentre per la seconda dovremo aspettare un po': non sarà terminata prima del 2035.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Stati Uniti, il cane della dogana fiuta qualcosa: trovate scimmie mummificate nel bagaglio di un passeggero

La regola dei 100 ml sarà eliminata in alcuni aeroporti europei: i voli saranno meno sicuri?

Le città più percorribili a piedi al mondo: 9 su 10 si trovano in Europa, Milano seconda