EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Papa Francesco chiede un divieto universale della maternità surrogata: "Pratica spregevole"

Papa Francesco
Papa Francesco Diritti d'autore Associated Press
Diritti d'autore Associated Press
Di Michela Morsa
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Nel suo discorso annuale agli ambasciatori, il Papa ha incluso la maternità surrogata tra le minacce alla pace globale e alla dignità umana

PUBBLICITÀ

Lunedì Papa Francesco ha chiesto un divieto universale della gestazione per altri, nota come maternità surrogata, che ha definito una pratica "spregevole" e una grave violazione della dignità delle donne e dei bambini. 

Per il Pontefice un bambino è un dono che non dovrebbe essere "trasformato in un oggetto di traffico" e non dovrebbe, per necessità della madre, essere "alla base di uno sfruttamento commerciale". 

Queste parole sono state pronunciate in un discorso annuale che elenca le minacce alla pace globale e alla dignità umana alla presenza degli ambasciatori accreditati presso la Santa Sede.

Il Pontefice ha citato la guerra della Russia in Ucraina, le migrazioni, la crisi climatica e la produzione "immorale" di armi nucleari e convenzionali, ma nella lista dei mali che "affliggono l'umanità" ha inserito anche questioni minori, tra cui appunto la gestazione per altri. 

Cosa ha detto Papa Francesco sulla gestazione per altri

"Considero spregevole la pratica della cosiddetta maternità surrogata, che rappresenta una grave violazione della dignità della donna e del bambino, basata sullo sfruttamento di situazioni di necessità materiale della madre", ha affermato Bergoglio. 

Aggiungendo che la vita del bambino non ancora nato deve essere protetta e non "soppressa o trasformata in un oggetto di traffico", ha chiesto un divieto globale "per proibire la pratica universalmente". 

Il Papa ha già espresso in precedenza l'opposizione della Chiesa cattolica a quello che ha definito "utero in affitto". Allo stesso tempo, però, l'ufficio dottrinale del Vaticano ha chiarito che i genitori dello stesso sesso che ricorrono alla maternità surrogata possono far battezzare i loro figli.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Natale, la benedizione urbi et orbi di Papa Francesco: basta guerre e armi

La diffusione di droghe in Ue è in aumento. Uno studio mette in guardia sui rischi per la salute

Influenza aviaria: l'Ue si è assicurata fino a 40 milioni di dosi del vaccino