EventsEventi
Loader

Find Us

FlipboardLinkedin
Apple storeGoogle Play store
PUBBLICITÀ

Turismo spaziale: "Missione compiuta"

Turismo spaziale: "Missione compiuta"
Diritti d'autore AP/SpaceX
Diritti d'autore AP/SpaceX
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Riuscito il debutto ufficiale del turismo spaziale. Torna alla base l'equipaggio di soli civili, per tre gioni in orbita a bordo della SpaceX

Ammaraggio al largo della Florida: riuscita la prima missione di soli civili nello Spazio

PUBBLICITÀ

È un tuffo nell'Oceano Atlantico al largo delle coste della Florida che segna il riuscito debutto del turismo spaziale. Compiuta la missione del visionario Elon Musk: portare in orbita un equipaggio esclusivamente composto da civili non professionisti a bordo della sua Space X, per il semplice piacere di osservare la Terra dall'alto. 

Uno degli spettacolari paesaggi osservati dai quattro "turisti spaziali"

Pizza, chiacchiere con Tom Cruise e non solo: ecco il turismo nello spazio

Tre giorni ancora più su della Stazione Spaziale Internazionale, e alla folle velocità di circa 28.000 km/h, a mangiare pizza, discorrere con l'attore Tom Cruise e, soprattutto, ad ammirare lo spazio infinito. 

Il prezzo da pagare? Sei mesi di addestramento (e un imprecisato numero di milioni di dollari)

A fronte del lunghissimo addestramento degli astronauti di professione, i quattro turisti statunitensi in orbita si sono preparati appena sei mesi. Un investimento tuttavia derisorio, rispetto alle decine di milioni di dollari che - senza ulteriori precisazioni - uno di loro ha sborsato, per offrire anche agli altri il lusso di questo primato.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Al via l'era dei viaggi spaziali "commerciali": 55 milioni di dollari per i "turisti dello spazio"

Un pezzo di spazio "made in Italy": lanciato il satellite italiano Cosmo SkyMed

Auto elettriche, nuovo regolamento europeo sulla rete di trasporti: stazioni di ricarica ogni 60 km