This content is not available in your region

Perché la tecnologia Nanocargo per curare il cancro al seno è diversa dalle altre

Di Jeremy Wilks
euronews_icons_loading
Perché la tecnologia Nanocargo per curare il cancro al seno è diversa dalle altre
Diritti d'autore  euronews
Dimensioni di testo Aa Aa

Una nuova tecnologia, chiamata Nanocargo, che promette di eliminare le cellule tumorali, senza dolorosi interventi chirurgici è nata in Polonia, dalla collaborazione tra la dottoressa Joanna Bauer e lo scienziato Nanasaheb Thorat.

Ma perché Nanocargo è diversa dalle altre terapie?

"Normalmente, quando abbiamo una paziente con un tumore al seno, la prima procedura è di solito l'intervento chirurgico", ci spiega Bauer. "Questa è accompagnata da chemioterapia e radioterapia. La differenza tra questo approccio classico e Nanocargo è che il nostro è assolutamente nuovo, perché dirigiamo le nostre nanoparticelle direttamente verso il tumore. Ciò significa che non abbiamo affatto bisogno di un intervento chirurgico e queste nanoparticelle trasportano il farmaco direttamente nel tumore. Ma sono anche formulate in modo tale da riconoscere le cellule in modo intelligente, per cui non si attaccano a quelle sane. Oltre al fatto che applichiamo un trattamento, usiamo anche la luce e un campo magnetico, e sono questa luce e questo campo magnetico che insieme surriscaldano le cellule tumorali e le distruggono all'interno, senza bisogno di interventi chirurgici".