EventsEventi
Loader

Find Us

FlipboardLinkedin
Apple storeGoogle Play store
PUBBLICITÀ

The Brief From Brussels: Summit Ue tra clima, Brexit e bilancio

The Brief From Brussels: Summit Ue tra clima, Brexit e bilancio
Diritti d'autore 
Di Stefan Grobemaria irene giuntella
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Al via a Bruxelles l'ultimo summit prima della fine dell'anno, tra i temi caldi che i leader europei dovranno affrontare: la politica climatica europea, la Brexit, e il bilancio dell'Unione sul quale manca ancora l'accordo tra gli stati membri.

PUBBLICITÀ

È di nuovo tempo di Summit a Bruxelles: l'ultimo prima della fine dell'anno, i leader dell'Unione si riuniscono per un vertice europeo giovedì e venerdì, cercando di rendere luminosa la stagione pre-natalizia.

All'ordine del giorno ci sono diversi temi rimasti incompiuti come la Brexit o il bilancio a lungo termine dell'Unione - e, naturalmente, la politica climatica, che è emersa come la priorità per i cittadini, secondo gli ultimi sondaggi.

Gli Stati membri dovrebbero impegnarsi in una tabella di marcia per la neutralità climatica entro il 2050, probabilmente dopo una discussione seria.

Anche la stessa Ungheria chiede una strategia Ue per il clima.

"Pensiamo che non sia un gioco, è una cosa seria. E per questo abbiamo bisogno di un piano. E vorremmo avere una strategia chiara, un'agenda con tutti gli aspetti tecnici e finanziari su come l'UE raggiungerà la neutralità del carbonio" ha commentato Péter Szijjártó ministro degli Affari esteri dell'Ungheria.

"Sotto la pressione di un'ondata di manifestazioni pubbliche quest'anno a favore di una politica climatica più decisa, i leader hanno almeno promesso di prendere sul serio la questione" ha spiegato Mark Breddy, Greenpeace.

Tuttavia, i critici non sono così convinti che l'Unione ne abbia compreso l'urgenza:

"Speriamo che l'Unione Europea raggiunga un accordo su questo obiettivo di neutralità climatica che è sostanzialmente quello di tagliare tutte le emissioni. Ma ciò che vogliamo davvero che facciano se guardiamo alla scienza, se ascoltiamo tutti i bambini per strada, è un'azione urgente per far fronte all'emergenza climatica. Quali misure possono prendere ora che sono al governo, al potere, non nel 2050, quando se ne saranno andati da tempo, per iniziare a far fronte alla crisi? " ha aggiunto Breddy.

Una politica climatica efficace ha un prezzo, ma i leader europei stanno ancora discutendo sul bilancio a lungo termine. Non c'è ancora un accordo .

A complicare la questione c'è la Brexit e l'interrogativo per quanto tempo il Regno Unito continuerà a contribuire al bilancio comune.

Il vertice potrebbe avere un assaggio delle questioni future da affrontare quando monitoreranno l'esito delle elezioni britanniche in tempo reale.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

State of the Union: Erdogan e Mitsotakis riprendono gli incontri diplomatici. Tblisi in sommossa

La Juventus esonera Allegri

Paesi Bassi, per la prima volta in Europa gli agricoltori fanno parte di un governo