EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

State of the Union: il Parlamento europeo testa i futuri commissari

State of the Union: il Parlamento europeo testa i futuri commissari
Diritti d'autore 
Di Stefan Grobe
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Messi sotto torchio dagli eurodeputati, alcuni candidati a commissari europei non sono riusciti a convincere il Parlamento europeo sulla loro idoneità

Lo "spettacolo" delle audizioni europee

PUBBLICITÀ

Questa settimana il vero spettacolo che si è tenuto a Bruxelles sono state le audizioni da parte del Parlamento europeo ai canditati della Commissione europea.

Udienze di tre ore dove i candidati, scelti con cura dai loro governi, hanno dovuto superare un test.

Sono competenti? Conoscono tutti i dettagli dei loro portafogli? E quali sono le loro idee politiche per il futuro?

Questo è quello che i membri del parlamento hanno cercato di scoprire.

Eppure alcuni candidati hanno avuto molte difficoltà.

La candidata francese, Sylvie Goulard, non è riuscita a convincere nessuno, almeno per ora.

I deputati l'hanno sottoposta a un duro interrogatorio, non tanto sulla sua conoscenza del mercato interno, il portafoglio che le è stato assegnato, quanto sulla sua integrità personale. Emmanuel Macron ha optato per lei anche se è sotto inchiesta per appropriazione indebita di fondi pubblici.

Anche il candidato della Polonia ha avuto difficoltà.

Le risposte di Janusz Wojciechowski sono state classificate dagli eurodeputati come "vaghe e deboli". Il candidato per il portafoglio all' Agricoltura ha scelto di rispondere alle domande in inglese, il che ha sicuramente reso meno difficile il suo intervento.

Né la svedese Ylva Johansson, nominata commissario per gli affari interni, ha avuto vita facile. La commissione ha criticato in particolare la sua mancanza di precisione riguardo all'immigrazione, uno dei temi caldi del suo portafoglio.

Di conseguenza, tutti dovranno rispondere a una nuova serie di domande scritte.

In sospeso c'è anche la questione dei candidati di Ungheria e Romania, che sono stati eliminati al primo round in quanto considerati "inadatti" per via del conflitto di interessi in materia finanziaria.

Agenda della prossima settimana

Lunedì continuano le audizioni dei commissari designati dell'UE.

Giovedì, i ministri degli interni dell'UE si incontrano a Lussemburgo per affrontare il tema dell' immigrazione.

Sempre giovedì l'Accademia svedese annuncia due premi Nobel per la letteratura, uno per il 2018 e uno per il 2019, a seguito delle controversie interne dello scorso anno.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

State of the Union: Von der Leyen e Metsola rieletti, Trump nominato e il caldo record in Europa

State of the Union: Il Fronte popolare in Europa, la Nato e l'Ucraina, i viaggi di Orbán

Sudan: la tragedia della guerra e la crisi umanitaria nell'ultima puntata di State of the Union