Troppo inglese nell'UE? La frustrazione di francesi e tedeschi (e non solo)

Troppo inglese nell'UE? La frustrazione di francesi e tedeschi (e non solo)
Diritti d'autore Reuters
Diritti d'autore Reuters
Di Jack Parrock
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Il 28 settembre le istituzioni europee hanno celebrato la giornata del multilinguismo. Eppure i francesi e i tedeschi ritengono che nelle istituzioni UE l'inglese sia diventato troppo dominante

PUBBLICITÀ

Per le strade di Bruxelles, è possibile ascoltare tutte le lingue del mondo. Eppure, mentre le istituzioni europee celebrano la giornata del multilinguismo (28 settembre), molti francesi ritengono che il loro linguaggio diplomatico sia stato messo da parte.

Tra questi in prima fila c'è Jean Quatremer, corrispondente a per "Liberation", che sostiene ci sia "Un regime linguistico dettato dall'inglese. Qui se non parli inglese, questo" inglese globale ", una specie di inglese naturalizzato, a malapena esisti".

Dei 513 milioni di cittadini europei, il 18% parla il tedesco come prima lingua, il 13% l'inglese e il 12% il francese. Ma il fatto interessante è che nonostante l'inglese, il tedesco e il francese dominino come seconde lingue, in realtà ci sono più madrelingua italiani che francesi.

La Commissione europea assicura: "il 25% del nostro personale a Bruxelles è rappresentato da traduttori e interpreti affinché ogni cittadino europeo possa comunicare con noi, le istituzioni europee, nella sua lingua madre".

Nonostante sia parlato da molte persone, il tedesco non è obbligatorio per i portavoce della Commissione europea.

Heide Newsom - giornalista tedesca ritiene che sia in parte anche colpa dei suoi compatrioti "Fondamentalmente i funzionari tedeschi sono contenti di poter parlare altre lingue come l'inglese. Sono una sorta di poliglotti. Dovremmo invece insistere sul fatto che si parli più tedesco".

Le sessioni plenarie del Parlamento europeo possono essere ascoltate nelle 24 lingue ufficiali dell'UE.

E molte riunioni e conferenze stampa prevedono traduzioni simultanee. Tuttavia, con l'imminente uscita dei britannici dall'UE probabilmente si intensificheranno le richieste di diversificazione linguistica.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Francia, i candidati alle europee a confronto sul futuro del Green Deal: destra e sinistra divise

Consiglio Ue, leader sotto pressione da Zelensky sulle difese aeree per l'Ucraina

"Il sangue dei bambini palestinesi è sulle sue mani!": attivista interrompe von der Leyen