EventsEventiPodcasts
Loader
Find Us
PUBBLICITÀ

Vertice Ue, no a condizioni di favore a Londra

Vertice Ue, no a condizioni di favore a Londra
Diritti d'autore 
Di Arianna Sgammotta Agenzie:  Isabel Marques da Silva
Pubblicato il
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button

Prima riunione informale tra i leader europei senza il Regno Unito.

PUBBLICITÀ

Prima riunione informale tra i leader europei senza il Regno Unito. A Bruxelles sono andate in scena le prove generali per l’Europa che sarà, dalla sede del Consiglio europeo Juncker ribadisce” Londra non avrà trattamenti di favore, il mercato unico ha diritti e doveri”. “Siamo tutti d’accordo sul fatto che un Paese che intenda partecipare al mercato unico debba anche rispettare tutte le libertà che questo comporta, soprattutto la libertà di circolazione dei cittadini” ha ribadito Jean Claude Juncker.

Delusi anche i britannici che puntavano a ottenere negoziati informali nel tentativo di ottenere condizioni migliori per agevolare il divorzio. “Voglio anche ribadire che nessun negoziato inizierà prima che il Regno Unito invii la richiesta formale per la separazione” ha infatti chiarito Angela Merkel.

Se l’unione fa la forza è pur vero che il blocco comunitario è ben consapevole delle sfide che ha davanti a sé nei prossimi mesi.

“Dopo aver perso la seconda economia del blocco, l’Unione europea si trova con 27 leader uniti contro la sfida lanciata dagli euroscettici. Per vincere i quali deve prima riuscire a risolvere problemi come l’austerità o l’immigrazione. Temi che saranno al centro del prossimo vertice tra i leader in programma a settembre a Bratislava. La Slovacchia è infatti il prossimo Paese a presiedere l’Unione”.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Consiglio europeo: i leader lasciano Cameron fuori dalla porta di Bruxelles

Vertice Ue, l'addio di David Cameron

Ucraina, il semestre di presidenza Ue dell'Ungheria mette a rischio l'adesione