EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Installazioni luminose, ambiente e IA dietro il successo della Festa delle Luci a Lione

La Festa delle luci di Lione
La Festa delle luci di Lione Diritti d'autore OLIVIER CHASSIGNOLE / AFP
Diritti d'autore OLIVIER CHASSIGNOLE / AFP
Di Euronews
Pubblicato il
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Festa delle Luci a Lione: 32 display luminosi hanno trasmesso videomessaggi sulla protezione dell'ambiente, sulla connessione umana e sull'avvento dell'intelligenza artificiale

PUBBLICITÀ

Con installazioni scintillanti e note musicali che riecheggiano in tutta la città, l'annuale Festa delle luci di Lione ha stupito residenti e turisti.
I suoi 32 display luminosi hanno trasmesso videomessaggi sulla protezione dell'ambiente, sulla connessione umana e sull'avvento dell'intelligenza artificiale.

Luci e intelligenza artificiale

Benoit Dupuy risiede a Lione e dice di apprezzare l'uso dell'intelligenza artificiale nell'edizione 2023 della festa: "È stata una buona idea usare l'intelligenza artificiale e creare qualcosa di bello per mostrare che è positivo quello che può fare. E la musica è stata fantastica perché c'è anche Rone (un cantante francese, ndr)".

Anche Anderson Clarque, lionese, plaude all'IA: "L'anno scorso hanno già usato l'IA per far cantare i quadri del Museo di Belle Arti dietro di noi e quest'anno hanno ricominciato ma con l'eredità dei fratelli Lumière, e questo è bellissimo".

Gli spettatori si sono accalcati al freddo chiacchierando con gli amici vicino alle bancarelle che vendono snack e vin brulé.

Un festival itinerante

Quest'anno il festival si è esteso anche al di fuori del centro cittadino per entrare in contatto con un maggior numero di residenti.

"Per noi è molto importante che la gente possa venire nel centro della città per vedere la Festa delle luci - ha detto Julien Pavillard, direttore artistico del festival - ma è stato importante anche andare dalla gente, muoversi verso i residenti".

Philippe Dubost è un'artista che ha partecipato alla realizzazione degli allestimenti: "È uno spettacolo che abbiamo creato con i residenti ed è uno spettacolo che ha una grande storia. Si tratta di un viaggio umano super ottimista attraverso diverse installazioni che abbiamo pensato con i residenti e gli abitanti".

Una delle opere di quest'anno è stata sviluppata da un cantante francese che, con la sua famiglia di figurine rosa, vuole avvicinare le persone al loro bambino interiore.

Le opere di quest'anno comprendevano laser proiettati sugli alberi, una fontana incantata e 3.500 specchi. Gli artisti hanno giocato con i temi della connessione, della natura e dei sogni e gli spettatori hanno risposto con applausi, con gli occhi spalancati dallo stupore".

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Che cos'è l'SF6? Uno studio solleva preoccupazioni sul gas 24mila volte più potente della CO2

Otto opere d'arte imperdibili alla Biennale Gherdëina

Orsi polari e draghi di lava: i finalisti dei Drone Photo Awards 2024