EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Nudo forzato e fiducia tradita: 'Romeo e Giulietta' in causa con Paramount

I protagonisti del film che oggi rinnegano le scene di nudo
I protagonisti del film che oggi rinnegano le scene di nudo Diritti d'autore AP/Copyright 2023 The AP. All rights reserved.
Diritti d'autore AP/Copyright 2023 The AP. All rights reserved.
Di euronews
Pubblicato il
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Si sarebbero spogliati sul set su insistenza di Zeffirelli.I protagonisti del Kolossal Giulietta e Romeo, allora minorenni, denunciano Paramount per abusi e frode

PUBBLICITÀ

Una specie di Me too retroattivo, forse legittimo ma certamente dai contorni surreali

Succede che i due bellissimi adolescenti protagonisti della versione del 1968 di Romeo e Giulietta di Franco Zeffirelli si svegliano una mattina, entrambi superati i 70 anni, e decidono di intentare, (ma forse 'tentare' sarebbe il termine piú appropriato) una causa alla Paramount Pictures per una scena di nudo girata su quel set. Ritengono di aver subito un abuso, denunciano una frode e chiedono un risarcimento morale di oltre 500 milioni di euro .

La fiducia tradita

  Zeffirelli, scomparso nel 2019, avrebbe inizialmente proposto ai giovani attori di indossare indumenti intimi color carne per la scena hot , ma li avrebbe invece filmati parzialmente nudi al momento delle riprese, a loro insaputa. Per l'impianto accusatorio la scena violava le leggi californiane contro l'indecenza e lo sfruttamento dei bambini. Il regista avrebbe anche insistito sul fatto che il film sarebbe stato un flop senza la scena piú intima. 

Il trionfo a Hollywood

A quel tempo Olivia Hussey e Leonard Whiting avevano rispettivamente 15 anni e 16 anni. Grazie al successo planetario della pellicola hanno trionfato ai Golden Globe vinto 2 premi Oscar .

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Molestie a Hollywood: Casey Affleck rinuncia agli Oscar

Scandalo Weinstein: tutti (o quasi) contro il produttore hollywoodiano, accusato di molestie sessuali

Il museo di Zeffirelli è realtà