EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Il nuovo brevetto unitario semplificherà la vita delle aziende innovatrici

In collaborazione con The European Commission
Il nuovo brevetto unitario semplificherà la vita delle aziende innovatrici
Diritti d'autore euronews
Diritti d'autore euronews
Di Andrea Bolitho
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articolo
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Finora, se un'azienda voleva proteggere la proprietà intellettuale in Europa doveva depositare brevetti in uno o più Paesi o registrare un brevetto europeo, che comportava comunque il pagamento di tasse di rinnovo separate in ogni Stato. Il nuovo brevetto unitario semplificherà le procedure

Il nuovo brevetto unitario europeo renderà più semplice la vita delle aziende innovatrici come SolarisFloat, compagnia portoghese che ha progetta i pannelli solari di una fattoria galleggiante nei Paesi Bassi che seguono il sole un po' come un fiore, assorbendo ogni raggio disponibile per massimizzare la produzione di elettricità. 

Questo campo solare, chiamato Proteus dal nome di un dio greco dell'acqua, è tra i primi a combinare pannelli fotovoltaici galleggianti con una tecnologia che consente alla piattaforma di seguire il sole, ruotando da est a ovest nel corso della giornata.

Sono stati Installati nell'estate 2018 da Tno, l'Organizzazione olandese per la ricerca scientifica applicata, come parte di un progetto pilota nei pressi di Rotterdam. Jan Kroon è il coordinatore del programma.

"Il solare galleggiante è una novità, è un nuovo campo di applicazione del fotovoltaico - dice Kroon -. Potrebbe avere dei vantaggi, soprattutto nei Paesi in cui lo spazio terrestre è scarso e c'è molta acqua a disposizione".

SolarisFloat è stata finalista nella categoria Pmi agli European Inventor Awards dello scorso anno. Ha depositato cinque brevetti che hanno permesso di trasformare in un prototipo funzionante un'idea in grado di garantire un aumento del 40% della produzione di energia.

"Si ha un picco di produzione di energia a metà giornata, quando il sole è nella sua posizione più alta - dice António Duarte, direttore generale di SolarisFloat -. Quando si segue il sole, il periodo di picco diventa molto più lungo".

Finora, se un'azienda voleva proteggere la propria proprietà intellettuale in Europa - come nel caso di SolarisFloat - doveva depositare brevetti in uno o più Paesi o registrare un brevetto europeo, che comportava comunque il pagamento di tasse di rinnovo separate in ogni Stato membro.

Nel giugno 2023 entrerà in vigore il brevetto unitario: un mercato e uno sportello unico per i brevetti, più economico e valido in 17 Paesi. Qualsiasi controversia passerà attraverso il Tribunale unificato dei brevetti, creato di recente. "Il grande vantaggio del brevetto unitario è che ridurrà i costi, la logistica - dice Duarte -. Quindi un solo brevetto coprirà diversi paesi e credo che il suo utilizzo possa dare una spinta all'Europa".

A pochi chilometri di distanza si trova l'azienda olandese di robotica agricola Lely, uno dei maggiori detentori di brevetti nei Paesi Bassi e finalista allo European Inventor Award industry nel 2019. Molti dei suoi brevetti sono legati a Lely Astronaut, un robot per la mungitura. Una rivoluzione sia per gli allevatori che per le mucche, che decidono da sole quando devono essere munte.

La fattoria è dotata di diversi robot agricoli che nutrono e puliscono gli animali, tra cui Sphere, con cui Lely prova a rendere circolare l'allevamento di bestiame utilizzando il letame per produrre fertilizzante.

"Sphere cattura l'azoto, evita le emissioni di ammoniaca e lo trasforma in fertilizzante - dice Martijn Boelens, chief technology officer di Lely -. La nostra attività principale è la robotizzazione, ma anche tutto ciò che riguarda i dati e il loro uso, i modi in cui possiamo rendere la vita degli agricoltori migliore, più facile, con un uso migliore dei dati e dell'intelligenza artificiale".

Tutto questo non sarebbe possibile senza il sistema dei brevetti. "Brevettiamo molte di queste invenzioni - dice Boelens -. Abbiamo più di 300 invenzioni, coperte da oltre 1.600 brevetti. Penso che per molte aziende e innovatori richiedere un unico brevetto unitario sia molto più semplice".

Condividi questo articolo