EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Il trionfalismo di Trump e le sorti progressive degli USA

Il trionfalismo di Trump e le sorti progressive degli USA
Diritti d'autore 
Di Michela Monte
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Il Prodotto Interno Lordo statunitense ha fatto registrare il + 4,1 % nel secondo trimestre, un picco che non si registrava dal 2014. Il Presidente statunitense promette: "Numeri sostenibili"

PUBBLICITÀ

"I numeri mi danno ragione". Così Donald Trump nell'annunciare che il Prodotto Interno Lordo nazionale ha fatto registrare il + 4,1% nel secondo trimestre dell'anno. Un picco che non si registrava dal 2014. Il Presidente statunitense promette che "indietro non si torna".

"Questi sono numeri molto molto sostenibili - ha affermato Trump - Non si tratta di un episodio. Penso che faremo molto bene anche nel prossimo trimestre".

Un risultato oltre le aspettative: il Dipartimento del Commercio ha rivisto al rialzo la prima stima del secondo trimestre, passata dal +2% iniziale al +2,2%. Motore del boom i consumi e le esportazioni. Donald Trump non ha nascosto la propria soddisfazione per tale risultato, attribuitro alle scelte protezionistiche in campo commerciale:

"Miliardi di dollari vengono versati nelle casse degli Stati Uniti. Stiamo creando posti di lavoro, incassiamo denaro, siamo rispettati. E il prezzo del ferro comincerà a scendere, perché la competizione aumenterà. Ma senza che ci siano paesi stranieri a fare concorrenza sleale, a fare dumping, che rubare, a distruggere le nostre fabbriche e i nostri posti di lavoro".

Pochi giorni fa è stato raggiunto l'accordo tra Washington e Bruxelles per l'abbattimento di dazi e tariffe sui beni industriali. «È un grande giorno per il commercio giusto e reciproco», aveva detto il presidente statunitenseper salutare l'intesa raggiunta.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Juncker vs Trump: chi avrà la meglio?

Juncker, missione Stati Uniti

Caos informatico: le aziende colpite dal blocco ai sistemi Microsoft