Ucraina, due anni dopo: come si stanno adattando gli ucraini a una guerra a lungo termine?

Ucraina, due anni dopo: come si stanno adattando gli ucraini a una guerra a lungo termine?
Diritti d'autore euronews
Diritti d'autore euronews
Di Valérie Gauriat
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Sono passati due anni dall'inizio dell'invasione su larga scala della Russia, il 24 febbraio 2022. Quella che ci si aspettava fosse una guerra lampo si è trasformata in una guerra di logoramento, che ha ucciso decine di migliaia di soldati ucraini e oltre 10.000 civili

PUBBLICITÀ

La giornalista di Euronews Valérie Gauriat è stata a Kyiv e nel Donbass, per vedere come la popolazione ucraina sta affrontando un conflitto che è diventato parte della loro vita quotidiana. 

In una piovosa giornata di febbraio Antonina e alcune decine di donne si sono radunate per le strade di Kyiv per manifestare a favore di termini di servizio più brevi per i soldati mobilitati al fronte fin dai primi giorni di guerra. "Mio marito è stato in zona di combattimento per due anni - dice Antonina -. In tutto questo tempo ha avuto solo 30 giorni di vacanza. I nostri uomini dovrebbero essere sostituiti da qualcuno, dovrebbero avere il tempo di riposare. E dopo, se vogliono tornare, allora va bene".

Un'assenza che si fa sentire e che viene affrontata in modi diversi. Ogni sabato, in un luogo tenuto segreto alla periferia della capitale ucraina, gruppi di donne vengono a seguire sessioni di addestramento militare, sotto l'egida di "Ukraine Walkyrie", un'associazione fondata da Daryna Trebukh, dopo il ritiro delle truppe russe dalla regione di Kyiv nel marzo 2022. 

"Dopo quanto accaduto a Bucha, Irpin, le nostre donne erano indifese, erano sotto occupazione e non sapevano come proteggersi - dice Trebukh -. Così ho deciso di avviare questa scuola di sopravvivenza, per insegnare alle donne come proteggersi". Lei e i suoi allievi si aspettano una guerra di lunga durata. Il marito di Kateryna è in prima linea da due anni. "Mia figlia compirà 14 anni tra pochi mesi, l'età in cui le è permesso di iniziare l'addestramento militare, non con armi vere e proprie, ma con lo strike-ball, per esempio - dice Kateryna dopo un'esercitazione di tiro -. Vorrei che non fosse così, ma la guerra potrebbe far parte del suo futuro".

Anche gli studenti ucraini devono adattarsi alla guerra. In uno dei laboratori di ricerca del prestigioso Istituto Politecnico di Kyiv, il ventenne Ivan e il suo team sono impegnati nell'assemblaggio di una barella elettronica che può essere controllata a distanza per trasportare i soldati feriti lontano dalla linea del fronte. "Ci vogliono 3 o 4 persone per trasportare un soldato ferito con l'equipaggiamento - dice Ivan -. Ma con questa basta metterlo sulla barella e portarlo via a distanza".

Oltre a partecipare allo sforzo bellico, gli studenti hanno ambizioni per il futuro. "Stiamo acquisendo competenze con questo progetto - dice Ivan -. Il mio sogno è far sviluppare l'Ucraina, creare imprese moderne che producano cose nuove e competitive. Abbiamo un enorme potenziale".

Un potenziale che ha già dato impulso a nuovi settori. Uno di questi è rappresentato dalle centinaia di produttori di droni che sono nati in Ucraina negli ultimi due anni. Uno di questi è Airlogix, che ha aperto le porte alle nostre telecamere. Dalla sua fabbrica escono circa trenta droni di sorveglianza e ricognizione al mese. "Permettono alle nostre forze armate di volare in profondità nelle linee nemiche e di identificare le attrezzature nemiche, come i sistemi di difesa aerea, le armerie, i magazzini e così via - spiega l'amministratore delegato dell'azienda, Vitalii Kolisnichenko -. In questa guerra è necessario essere tecnologicamente avanzati. Consideriamo i droni una chiave per la nostra vittoria". 

A lungo termine, secondo Kolisnichenko, potrebbero diventare una risorsa chiave per l'economia futura del Paese: "Penso che l'Ucraina diventerà il centro più importante delle tecnologie senza pilota".

Clicca sul lettore multimediale in alto per guardare la versione integrale del reportage

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Guerra in Ucraina, le forze russe mettono a dura prova i limitati sistemi di difesa aerea ucraini

Ucraina e difesa al centro del Consiglio europeo

Guerra in Ucraina: attacchi russi su Kiev e Kharkiv, morti e feriti